TARES (Tributo sui rifiuti e sui servizi)

Ultima modifica 2 ottobre 2020

Dal 1 Gennaio 2013 la TARES (Tassa sui rifiuti e sui servizi) va a sostituire la Tarsu. Si tratta di un tributo comunale istituito con D.L. n. 201/2011 (art. 14), che dovrà coprire i costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti solidi urbani ed i costi relativi ai servizi indivisibili dei Comuni (quali ad esempio: illuminazione pubblica, manutenzione del verde e delle strade, ecc.) attraverso una maggiorazione per metro quadrato pari a 0,30 euro elevabile dal Comune fino a 0,40 euro. Le tariffe del tributo vengono determinate sulla base dei parametri previsti dal D.P.R. n. 158/1999 e sono articolate per fasce di utenza domestica e non domestica (negozi, pubblici esercizi, attività artigianali e industriali, uffici, ecc.) Il tributo sarà versato con modello F24 o con bollettino di conto corrente postale, in quattro rate trimestrali scadenti nei mesi di gennaio, aprile, luglio e dicembre ed a seguito di invio di avvisi di pagamento da parte dell’Amministrazione Comunale. Per l’anno 2013, il D.L. n. 35/2013 ha apportato delle modifiche a quanto prima indicato, dando la possibilità ai Comuni di stabilire la scadenza ed il numero delle rate per il versamento del nuovo tributo. Con deliberazione del Consiglio Comunale n. 15/2013 è stato istituito il nuovo tributo comunale e sono state stabilite le seguenti scadenze e modalità per il pagamento: - 1^ rata acconto: scadenza 31 Agosto 2013 Importo relativo al 45% di quanto dovuto applicando alle superfici occupate le tariffe vigenti al 31.12.2012 ai fini Tarsu; - 2^ rata acconto : scadenza 31 Ottobre 2013 Importo relativo al 45% di quanto dovuto applicando alle superfici occupate le tariffe vigenti al 31.12.2012 ai fini Tarsu; - 3^ rata saldo/conguaglio: scadenza 16 Dicembre 2013 La rata di saldo/conguaglio viene calcolata sulla base dell’importo annuo dovuto a titolo di Tares 2013 tenuto conto delle tariffe definitive stabilite con apposita delibera Comunale, dal quale saranno scomputati i pagamenti delle rate di acconto. Alla stessa scadenza della rata di saldo/conguaglio, in aggiunta all’importo complessivo del tributo, il contribuente sarà tenuto al versamento, in unica soluzione, della maggiorazione standard pari ad € 0,30 per metro quadrato da corrispondere direttamente a favore dello Stato. I pagamenti saranno richiesti mediante emissione ed invio di appositi avvisi

Allegati

  • DENUNCIA UTENZA DOMESTICA
  • DENUNCIA UTENZA NON DOMESTICA
  • AVVISO TARES 2013
  • DELIB. APPROVAZIONE REGOLAMENTO
  • DELIB. TARIFFE TARES 2013
  • REGOLAMENTO TARES