Oggetti Ritrovati

Ultima modifica 29 settembre 2020

Disciplina
Le cose ritrovate sono disciplinate daglia rticoli 927 e seguenti del Codice Civile.

Cosa è, a cosa serve
Gli oggetti ritrovati sono custoditi a cura dell'Ufficio Polizia Municipale del Comune, che effettua delle ricerche per risalire al proprietario dell'oggetto e nel caso provvede ad avvertirlo. La lista degli oggetti trovati di cui non viene rintracciato il proprietario viene pubblicata all'Albo Pretorio per due domeniche successive e resta affissa per tre giorni ogni volta. Nei giorni e nelle ore indicati è possibile prendere visione degli oggetti. L'oggetto viene restituito, una volta valutata la veridicità della dichiarazione, a chi se ne dichiara proprietario rilasciando un verbale di restituzione.

Trascorso un anno dall'ultimo giorno della pubblicazione, senza che si presenti il proprietario, l'oggetto appartiene a chi lo ha trovato.

Come ottenerli

  • SMARRIMENTO O FURTO: è opportuno presentare una denuncia alle Autorità competenti (Carabinieri, Polizia di Stato o Polizia Municipale).
  • RITROVAMENTO: colui che ha ritrovato l'oggetto è tenuto a consegnarlo all'Ufficio P.M. e deve presentare un documento d'identità; l'Ufficio provvede a rilasciare la ricevuta di consegna.
  • RESTITUZIONE AL PROPRIETARIO: occorre presentarsi all'Ufficio con un documento d'identità e con l'eventuale denuncia di smarrimento o di furto.
  • RESTITUZIONE A COLUI CHE HA RITROVATO L'OGGETTO: l'ufficio provvede ad avvertire l'interessato di presentarsi personalmente o tramite una persona munita di delega con firma autenticata. E' necessario presentare un documento d'identità e la ricevuta di consegna.

Dove e quando ottenerli
Polizia Municipale, Istruttore Direttivo Dott. Michele Turazza 
Telefono: 0577 751055,  Fax: 0577 750221